audi

Audi elAIne: driving to the future

Audi-Elaine-Concept-3

Do you remember the sci-fi movie iRobot? Do you remember the Audi RSQ driven by detective Spooner? That future is coming next as faster you can imagine. I’m not talking about spherical wheels but I’m talking about autonomous driving and Audi is showing us a glimpse of what’s coming next. AI, artificial intelligence, at your side driving and taking care of passengers. The Elaine, this is the name of the concept, features an all-electric drive system bound for future models, with one electric motor for the front wheels and two for the rear wheels—delivering 429 HP, or 496 in a special mode, which is good for a 0-60mph in 4.5 seconds. Battery capacity is 95 kWh, and the concept has both inductive charging and 150-kW fast charging. The Elaine is capable of driving itself without the driver or any occupant present in designated private areas termed Audi AI Zones—a multistory parking garage, for instance, where it could park itself, return to the owner, and perform tasks such as getting a carwash. There’s also a Personal Intelligent Assistant (PIA)—essentially a vehicular version of Siri, Alexa, or Google Now—that observes the driver’s behavioral patterns and applies machine-learning methods to make recommendations.

Audi-Elaine-Concept-11

Vi ricordate il film iRobot? Ricordate l’Audi RSQ guidata dal detective Spooner? Quel futuro arriverà più velocemente di quanto potete immaginare. Non sto parlando di ruote sferiche, ma di guida autonoma e Audi ci sta mostrando uno sguardo su quello che verrà. AI, intelligenza artificiale, al tuo fianco guidando e coccolando I passeggeri. L’Elaine, questo è il nome del concept, dispone di un sistema di trazione elettrico ideale per modelli futuri, con un motore elettrico per le ruote anteriori e due per le ruote posteriori: 429CV o 496 in una modalità speciale ideale per uno 0-100 in 4,5 secondi. La capacità della batteria è di 95 kWh e il prototipo ha sia carica induttiva che una carica rapida da 150 kW. L’Elaine è in grado di guidare senza il conducente o gli occupanti presenti in aree private designate come Audi AI Zones – un garage di parcheggio multilivello, per esempio, dove può parcheggiare, tornare dal proprietario e svolgere compiti come andare al lavaggio. C’è anche un Assistente Personale (PIA) – sostanzialmente una versione veicolare di Siri, Alexa o Google Now – che osserva i modelli comportamentali del conducente e applica metodi di apprendimento macchina per dare consigli.

Audi-Elaine-Concept-7

Annunci

Audi R8 e-tron piloted driving concept: ultimate self driving machine from Ingolstadt

audi-r8-e-tron-FRONT

Audi presents its latest innovations at CES Asia: Audi R8 e-tron Piloted Driving Concept. The car in part is the car that we already know with two electric motors with a 460CV output and 920 Nm of torque and which allows acceleration from 0 to 100km/h in 3.9 seconds. Through the integrated battery pack, the range is 450 km and top speed is 250 km/h. The real novelty is the introduction of a number of elements for semi-autonomous driving, technologies that we will find in auto production within the next two years. The control called zFAS manages ultrasonic sensors, radar, laser scanners and cameras that are monitoring road traffic and other vehicles. This is the same technology already tested on the Audi A7 “piloted drive” concept. Finally, the R8 e-tron uses CCS (Combined Charging System) which allows you to recharge the battery in less than two hours and using direct and alternating current.

audi-r8-e-tron-SIDE

Audi presenta al CES Asia l’ultima novità: Audi R8 e-tron Piloted Driving Concept. L’auto in parte è quella che già conosciamo con una coppia di motori elettrici che in totale eroga 460CV e 920 Nm di coppia massima e che permette un’accelerazione da 0 a 100 in 3.9 secondi. Tramite il pacco batterie integrato, l’autonomia è di 450 chilometri mentre la velocità massima è di 250 km/h. La vera novità è l’introduzione di una serie di tecnologie per la guida semi-autonoma, tecnologie che troveremo nelle auto da produzione entro i prossimi due anni. La centralina di controllo denominata zFAS gestisce sensori ultrasonici, radar, scanner laser e videocamere che si occupano di monitorare strada e traffico degli altri veicoli. Si tratta della stessa tecnologia utilizzata già testata sulla concept Audi A7 “piloted drive”. Infine la R8 e-tron utilizza la tecnologia CCS (Combined Charging System) che permette di ricaricare la batteria in meno di due ore e di caricare l’auto sia a corrente continua che alternata.

audi-r8-e-tron-BACK

Audi R18 e-tron quattro: Le Mans 2014 winner

Audi vince per la tredicesima volta la leggendaria gara di resistenza francese, l’edizione numero 82, al traguardo una doppietta con la R18 e-tron quattro numero 2 (condotta da Tréluyer/Fassler/Lotterer) in prima posizione seguita dalla numero 1. A Le Mans la lotta con le Toyota TS40 è stata dura ma alla fine la supremazia delle ibride di Ingolstadt è stata premiata, colpi di scena e cedimenti hanno “limitato” al solo terzo posto la Toyota numero 8. Ad ogni modo nella categoria regina a Le Mans ormai le ibride dettano legge e l’efficenza è diventata di rigore più che mai. Le case si sfidano in pista con il meglio della loro tecnologia.

Immagine

Audi R8 e-tron: long long way to production

Immagine

Ancora una volta Audi ha confermato che l’Audi R8 e-tron non andrà in produzione e che circoleranno degli esemplari al solo fine di proseguire con lo sviluppo. Nel corso del 2013 Audi ha dichiarato che il progetto R8 e-tron non sarebbe diventato un prodotto di serie perché la tecnologia delle batterie non è sviluppata come Audi avrebbe sperato, in particolare i prezzi per le batterie sono ancora troppo elevati per una produzione di serie (anche se limitata), un altro dubbio che ha portato allo stop del prodotto è il fatto che non ci sia ancora una rete di infrastrutture per agevolare la ricarica rapida dei pacchi batteria. Nonostante questa brutta notizia, la casa di Ingolstadt ha di recente annunciato che circoleranno 10 esemplari completi della supercar elettrica al fine di sviluppare questo tipo di tecnologia per modelli futuri.
La storia di questo modello comincia nel 2009 con un’autonomia prevista di soli 215km, lo sviluppo è proseguito fino alla battuta d’arresto nel 2013 anche se nel frattempo l’autonomia è salita a 446km, ora Audi pare lasci uno spiraglio con questi 10 esemplari completi e con la possibilità di una produzione su richiesta (anche se si ignora il prezzo), la vettura si avvale delle tecnologie drive-by-wire, con la sostituzione degli elementi meccanici e idraulici con cavi e impulsi elettrici. Attendiamo un nuovo episodio nella saga di questo affascinante e tormentato modello elettrico ad elevate prestazioni.

Immagine