auto

VW I.D. Buzz: shocking Bully

vwidbuzzconcept

Al Salone di Detroit NAIAS 2017 Volkswagen presenta la I.D. Buzz, una concept basata sul pianale Modular Electric Drive Kit (MEB) della concept I.D. mostrata a Parigi. Il richiamo al mitico pulmino Bully è più che evidente e la I.D. Buzz ne ripropone le doti di polivalenza in chiave moderna. Gli interni si possono configurare in differenti modi. Con un semplice tocco al logo Volkswagen al centro del volante, questo si ritrae automaticamente per fondersi con la plancia, mentre 10 scanner laser, telecamere e sensori radar e a ultrasuoni si attivano per prendere il commando. Naturalmente I.D. Buzz è una concept a emissioni zero, con un’autonomia stimata superiore a 430 km e una potenza massima di 275 kW (ben 374CV!):con due motori elettrici, uno davanti e uno dietro, che forniscono una trazione 4WD. La ricarica dovrebbe essere anche wireless e un’innovativa interfaccia, che fonde realtà aumentata e comandi vocali, agevola l’uso dei sistemi di bordo.


At the Detroit NAIAS 2017 Volkswagen presents the I.D. Buzz, a concept based on the same Modular Electric Drive Kit (MEB) platform of the I.D. concept shown in Paris. The recall to the mythical Bully van is undeniable and the I.D. Buzz recreates the same qualities of versatility in a modern key. The interior can be configured in different ways. With a simple touch to the Volkswagen logo in the center of the steering wheel, this automatically retracts to merge with the dashboard, while 10 laser scanners, cameras and radar sensors and ultrasound are activated for self driving. Of course I.D. Buzz is a zero-emission concept, with a estimated range at more than 430 km and a maximum power of 275kW (374CV!): With two electric motors, one in front and one behind, which provide a 4WD traction. Charging should be wireless, and an innovative interface, which fuses augmented reality and voice controls, facilitates the use of onboard systems.

NextEV NIO EP9: fast green future

nioep9

Chinese electric car start-up NextEV has launched a new sub-brand, called NIO, and its first car will be the EP9 an electric four-wheel-drive hypercar. Four high-performance motors (one for each wheel) and four individual gearboxes give the EP9 a 777-volt powertrain that develops 1 MW of power, equivalent to an astonishing 1341HP. The means the EP9 can accelerate from 0-200km/h in 7.1 sec. and has a top speed of 313km/h. The electric EP9 can be charged to full in 45 minutes (though its interchangeable battery system could allow the cells to be swapped out in just eight minutes) and it has a claimed range of 427km. A carbon cockpit and chassis aims to cut weight, which is vital because, thanks to that battery supply, at 1735kg the EP9 comes in almost 200kg heavier than a LaFerrari. (credit: www.wired.co.uk)

nioep9_int

La start-up automobilistica cinese NextEV ha lanciato un nuovo marchio chiamato NIO, e la sua prima vettura sarà la EP9 una hypercar quattro ruote motrici elettriche. Quattro motori ad alte prestazioni (uno per ogni ruota) e quattro cambi individuali danno alla EP9 un propulsore da 777 volt che sviluppa 1 MW di potenza, pari al sorprendente valore di 1341CV. Questo significa che la EP9 può accelerare da 0-200km/h in 7.1 secondi e raggiungere una velocità massima di 313 chilometri all’ora. La EP9 elettrico può essere caricata al massimo in 45 minuti (anche se il suo sistema di batterie intercambiabili potrebbe consentire un cambio in soli otto minuti) e ha una percorrenza dichiarata di 427 km. Un abitacolo e il telaio in carbonio permettono di ridurre il peso, dettaglio essenziale per fermare l’ago della bilancia a 1735kg rendendo la EP9 più pesante di una Ferrari LaFerrari di solo 200kg.

nioep9_back

Jaguar I-Pace: stylish, fast and electric

HyperFocal: 0

La Jaguar I-Pace è al suo debutto al Salone di Los Angeles e prefigura il primo vero veicolo solo elettrico di Jaguar. La taglia SUV gli permetterà di rivaleggiare con la recente Tesla Model X, anche se con un profilo più slanciato, e questo pare sarà il principio che verrà seguito. La nuova vettura avrà un’autonomia per singola carica di circa 498km, e sarà in grado di accelerare da 0-100km/h in circa quattro secondi, il che significa che sarà rivale delle principali auto sportive. Il sistema 4WD della I-Pace userà una coppia di motori elettrici che produrranno circa 400CV, il tutto alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio di 90 kWh. Jaguar dichiera che avrà “una dinamica di guida agile e precisa come ancora non visto su un veicolo elettrico”. Con una iniziativa simile a quella di Tesla con la sua Model3, Jaguar invita i potenziali clienti a segnalare il loro interesse sul sito web. Il SUV Jaguar a cinque posti sarà in vendita nel 2018 – il prezzo è ancora da definire – e si dice per il progetto abbiano lavorato sovvertendo le regole classiche della progettazione per “creare un’architettura elettrica su misura, abbinata ad un design di grande effetto”. Ian Callum, Direttore del Design di Jaguar, ha detto: “L’I-Pace Concept rappresenta la prossima generazione di progettazione dei veicoli elettrici. E’ un design di grande personalità, proiettato nel futuro con un bellissimo interno -. Il frutto del vero DNA Jaguar, tecnologia elettrica e artigianalità contemporanea “Dal punto di vista pratico, Jaguar dice che una carica rapida su un caricabatterie DC 50 KW avrà solo più di due ore, offrendo una gamma di almeno 220 miglia, e fino a 310 miglia. Inoltre, per principio le auto elettriche possano essere realizzate in modo efficiente (le batterie alloggiano nel pavimento della vettura ed i motori elettrici sono molto più piccoli di un motore convenzionale) quindi la I-Pace ha più spazio all’interno del SUV recentemente lanciato, la F- Pace, pur essendo esteriormente più compatto. Inclusi quindi anche 530 litri di spazio per i bagagli nel bagagliaio, e molto di più sotto il cofano anteriore della vettura. Il posizionamento delle batterie nella base della vettura ha il vantaggio di mantenere il baricentro in basso, a tutto vantaggio della maneggevolezza, che suggerisce l’I-Pace dovrebbe incarnare il motto di Jaguar di dinamiche di guida fluide.

HyperFocal: 0

The Jaguar I-Pace is making its debut at the LA motor show and will go on to be Jaguar’s first pure electric vehicle. It will have a SUV body to rival the recently launched Tesla Model X, but with a sleeker profile if this concept is anything to go by. The new car will have a range of 310 miles with a single charge, and will be able to accelerate from 0-62mph in about 4 seconds, meaning it will rival all but the very quickest of sports cars. The AWD I-Pace will use a pair of electric motors that will produce close to 400bhp, all powered by a 90 kWh lithium-ion battery pack. Jaguar boasts that it will have “precise, agile driving dynamics as yet unseen on an electric vehicle”. Similar to Tesla’s initiative with the Model3 electric car, Jaguar is inviting potential customers to register their interest online at its website. Jaguar’s five-seat SUV will go on sale in 2018 – the price is yet to be announced – and is said to have been created as a result of the company’s design and engineering teams tearing up the rule book to “create a bespoke electric architecture, matched with dramatic design”. Ian Callum, Jaguar’s Director of Design, said: “The I-Pace Concept represents the next generation of electric vehicle design. It’s a dramatic, future-facing cab-forward design with a beautiful interior – the product of authentic Jaguar DNA, electric technology and contemporary craftsmanship.” On the practical side, Jaguar says that a rapid charge on a 50 KW DC charger will take just over two hours, delivering a range of at least 220 miles, and as much as 310 miles. In addition, because electric cars can be so efficiently packaged (the batteries sit under the floor of the car and the electric motors are much smaller than a conventional engine) the I-Pace has more room inside than Jaguar’s recently launched SUV, the F-Pace, despite being smaller on the outside. That includes 530 litres of luggage space in the boot, plus more under the bonnet of the car. Placing the batteries in the base of the car has the added benefit of keeping its centre of gravity low, to the benefit of handling, which suggests the I-Pace should live up to Jaguar’s claim of agile driving dynamics.

jaguar_i-pace_concept_int

Electric GT – Ferrari 308 GTE: green with style

ferrari_308_gte_01

An half burned Ferrari 308 GTS saved from the graveyard. Guys at Electric GT have made a great job, giving a new life to this Pininfarina design creature. A crazy cool project making an electric Ferrari with 415 HP, a 5 speed Porsche gearbox (in order to work with the torque of the new engine), a top speed of 156MPH and a range of 100 miles (with the Li-Ion 28.5kWh battery) next to become 200 miles range with a new 75kWh pack.

ferrari_308_gte_02

Una Ferrari 308 GTS mezza bruciata salvata dal cimitero. I ragazzi alla Electric GT hanno fatto un grandioso lavoro dando a questa creatura disegnata da Pininfarina una nuova vita. Un progetto folle e affascinante quello di costruire una Ferrari elettrica con ben 415CV, un cambio manuale Porsche (per reggere la coppia del nuovo motore elettrico), una velocità massima di circa 250km/h e un’autonomia di circa 150km (con le attuali batterie Li-Ion da 28.5kWh) che presto dovrebbero diventare 300km nuove batterie da 75kWh.

ferrari_308_gte_08

ferrari_308_gte_11

Tesla Model 3: the next big step

Here We are! Tesla Model 3 is coming! With a 35000$ price tag and a 215 miles (345km) range. Elon Musk started his presentation of the upcoming new car with 130.000 pre-orders in less than 24 hours! So future is coming with the next big step by Tesla. First arrivals in 2017.

Tesla_model3

Ci siamo! Tesla model 3 sta arrivando! Confermando il prezzo (americano) di 35000$ (facilmente 40000 euro da noi) e con un’autonomia di almeno 345km (che Tesla conta di migliorare). Elon Musk ha cominciato la presentazione del nuovo modello in arrivo con già 130000 pre-ordini in meno di 24 ore! Il futuro si avvicina con un altro grande passo di Tesla. Prime consegne a 2017 inoltrato.

Tesla-Model-3-interior

Tesla-Model-3-side

Porsche Mission E concept: Stuttgart goes electric

porsche_mission_E_front

All’edizione 2015 del IAA a Francoforte Porsche ha presentato un prototipo che sfrutta le tecnologie che hanno permesso la vittoria a Le Mans. La Mission E, questo il nome del prototipo, grazie a due motori elettrici in grado di erogare una potenza complessiva di 600 cavalli, scatta da 0 a 100 in 3,5 secondi e da 0 a 200 in meno di 12 secondi. L’autonomia e i tempi di ricarica dovrebbero essere straordinari, ottenuti grazie al raddoppio della tensione e introducendo la tecnologia a 800 volt: la Mission E, infatti, può percorrere più di 500 km e la batteria è ricaricabile in soli 15 minuti con l’energia sufficiente a percorrere altri 400 km circa.

porsche_mission_E_side

At the 2015 edition of the IAA in Frankfurt Porsche presented a prototype that uses the technology that allowed the victory at Le Mans. The Mission E, this is the prototype name, thanks to two electric motors capable of supplying a total power of 600HP, accelerates from 0 to 100 km/h in 3.5 seconds and from 0 to 200 km/h in less than 12 seconds. The range and recharge time should be extraordinary, obtained thanks to the doubling of voltage and introducing 800 volts technology. The Mission E, in fact, can travel more than 500 km and the battery can be recharged in just 15 minutes with enough energy to travel another 400 km.

porsche_mission_E_back

2016 Chevrolet Volt: green Chevy future is coming

Chevy_Volt_2016

Al Salone di Detroit 2015, Chevrolet presenta la Volt 2016. Migliorato il prodotto e abbassato il prezzo di base di qualche migliaio di dollari. Il look è stato profondamente rinnovato e le prestazioni incrementate. Ora sono circa 80 i km di autonomia in modalità EV, mentre in modalità ibrida si arriva 676 km prima di ricaricare. Osservando il frontale la Chevrolet Volt 2016 sfoggia aggressività con luci diurne a led e una doppia griglia che rende l’aspetto molto riconoscibile. Quanto alla linea della carrozzeria, ora la Volt è più aerodinamica con una coda più sfuggente. Anche gli interni sono stati rivisti a beneficio dell’ergonomia. La plancia mantiene la stessa impostazione con due monitor da 8”, uno posizionato dietro al volante e l’altro al centro della consolle, ma il numero di pulsanti è stato ridotto. Gli aggiornamenti più attesi, però, sono sul fronte tecnologico: batteria LG Chem da 18 kW/h che è anche più leggera (-10kg), più leggera la coppia di motori elettrici (-45kg) per un’efficienza cresciuta del 12%, nuovo anche il 4 cilindri 1.5 litri da 101 CV a iniezione con consumi ancor più ridotti, nuovo l’impianto frenante e il sistema di carica. Per una ricarica completa da presa 120V servono circa 13 ore, mentre ne bastano 4,5 se ci si allaccia a una presa 240V.

Chevrolet_Volt2016

At the Detroit Motor Show 2015, Chevrolet has unveiled the Volt 2016. Improved product and lowered the base price. The look has been renewed and performances improved. Now it has 80 km range in EV mode, while in hybrid mode you can reach 676 km before recharging. Looking at the front the Chevrolet Volt shows sporting aggressiveness with LED daytime running lights and a double grid that makes it look very recognizable. Now the Volt body is more aerodynamic. The interiors have been revised for the benefit of ergonomics. The dashboard has the same setup with two 8″ monitors, one positioned behind the steering wheel and the other at the center of the console, but the number of buttons has been reduced. The most anticipated updates, however, are on the technological front: LG Chem battery from 18 kW/h which is also lighter (-10kg), lighter the pair of electric motors (-45kg) for an efficiency increased by 12%, and brand new is the 4-cylinder 1.5-liter, 101 hp with fuel injection with reduced gas consumption, new braking system and charging system. A full recharge from standard 120V outlet takes about 13 hours, while it only takes 4.5 if you lace into an outlet 240V.