Audi elAIne: driving to the future

Audi-Elaine-Concept-3

Do you remember the sci-fi movie iRobot? Do you remember the Audi RSQ driven by detective Spooner? That future is coming next as faster you can imagine. I’m not talking about spherical wheels but I’m talking about autonomous driving and Audi is showing us a glimpse of what’s coming next. AI, artificial intelligence, at your side driving and taking care of passengers. The Elaine, this is the name of the concept, features an all-electric drive system bound for future models, with one electric motor for the front wheels and two for the rear wheels—delivering 429 HP, or 496 in a special mode, which is good for a 0-60mph in 4.5 seconds. Battery capacity is 95 kWh, and the concept has both inductive charging and 150-kW fast charging. The Elaine is capable of driving itself without the driver or any occupant present in designated private areas termed Audi AI Zones—a multistory parking garage, for instance, where it could park itself, return to the owner, and perform tasks such as getting a carwash. There’s also a Personal Intelligent Assistant (PIA)—essentially a vehicular version of Siri, Alexa, or Google Now—that observes the driver’s behavioral patterns and applies machine-learning methods to make recommendations.

Audi-Elaine-Concept-11

Vi ricordate il film iRobot? Ricordate l’Audi RSQ guidata dal detective Spooner? Quel futuro arriverà più velocemente di quanto potete immaginare. Non sto parlando di ruote sferiche, ma di guida autonoma e Audi ci sta mostrando uno sguardo su quello che verrà. AI, intelligenza artificiale, al tuo fianco guidando e coccolando I passeggeri. L’Elaine, questo è il nome del concept, dispone di un sistema di trazione elettrico ideale per modelli futuri, con un motore elettrico per le ruote anteriori e due per le ruote posteriori: 429CV o 496 in una modalità speciale ideale per uno 0-100 in 4,5 secondi. La capacità della batteria è di 95 kWh e il prototipo ha sia carica induttiva che una carica rapida da 150 kW. L’Elaine è in grado di guidare senza il conducente o gli occupanti presenti in aree private designate come Audi AI Zones – un garage di parcheggio multilivello, per esempio, dove può parcheggiare, tornare dal proprietario e svolgere compiti come andare al lavaggio. C’è anche un Assistente Personale (PIA) – sostanzialmente una versione veicolare di Siri, Alexa o Google Now – che osserva i modelli comportamentali del conducente e applica metodi di apprendimento macchina per dare consigli.

Audi-Elaine-Concept-7

Annunci

New Nissan Leaf 2018

Nissan_Leaf_new

Nissan Leaf affila gli artigli e ora si presenta con un design più forte e deciso e con molti miglioramenti tecnici. Nonostante Tesla sia l’elettrica più famosa, la Leaf dalla sua nascita ha venduto più di 280000 esemplari, dopo ben 7 anni è arrivato il momento di evolvere e al salone di Francoforte vedremo un Leaf dalle linee più scoplite ma le novità sono anche (e soprattutto) sotto la pelle. La nuova elettrica di Nissan ospita a bordo una batteria agli ioni di litio più generosa, capace ora di 40 kW che consentono all’auto di raggiungere un’autonomia di ben 378 km (la precedente arrivava a 250 km). La Potenza sale a 150CV e la coppia a 320 Nm, fattore che dovrebbe renderla più sprintosa nel traffico cittadino. Interessante, poi, la possibilità di scambiare elettricità con un altro mezzo o addirittura alimentare una casa. Oltre a questo, la nuova Leaf vanta dotazioni di serie interessanti, come il parcheggio semi-autonomo, evoluto assistente alla guida e l’e-Pedal, ovvero la capacità di accelerare e frenare con un singolo pedale. Aumentano anche i tempi per la ricarica: 16 ore per chi ha a casa un impianto standard da 3kW, si scende a 8 ore in quelli da 6 kW. Nel 2018 esordirà anche una versione più potente.

Nissan_Leaf_new2

Nissan Leaf sharpens the claws and now it has a stronger design and a lot of technical improvements. Although Tesla is the most famous electric car maker, Leaf has sold more than 280000 units, after seven years has come the time to evolve and at the Frankfurt Car show we will see a Leaf with scattered lines but the news are also (and especially) under the skin. Nissan’s new electric car features a more generous lithium-ion battery, capable of 40 kW, allowing the car to reach 378 km range (250 km with the previous one). The Power rises up to 150HP and the torque at 320Nm, which should make it more sporty in city traffic. Interestingly, then, the possibility of exchanging electricity with another vehicle or even powering a house. In addition to this, the new Leaf features impressive range of equipment, such as semi-autonomous parking, advanced driving assist and e-pedal, the ability to accelerate and brake with a single pedal. Charging times also increase: 16 hours for those who have a standard 3kW system at home, it drops to 8 hours at 6 kW. In 2018 will also launch a more powerful version.

Nissan_Leaf_new_int

Vanda Dendrobium: electroshocking and fast

vanda_dendrobium_01

La Dendrobium a due posti con tetto “a petali” è il prodotto della Williams Advanced Engineering (WAE), con sede a Grove (UK), i cui ingegneri hanno passato il 2016 a trasformare gli schizzi di progettazione in un prototipo finemente rifinito. Le porte posteriori e il tetto conferiscono alla supercar il suo nome; La loro forma “a petali” simile all’orchidea Vanda, fiore nazionale di Singapore. Il dendrobio è un genere di orchidee. Secondo Larissa Tan, il capo di Vanda Electrics, il prossimo passo è quello di predisporre la Dendrobium per una produzione limitata “di decine, piuttosto che centinaia”. La produzione è prevista iniziare entro il 2019. Il direttore dei programmi di WAE, Ian Cluett, che guida il progetto, ha costruito l’automobile fino ad essere marciante. I dettagli completi sull’unità elettrica non sono stati rivelati ma, per raggiungere i 200mph, la Dendrobium avrà bisogno di più di 700HP, trazione integrale, un cambio a due velocità e probabilmente tre motori elettrici – uno davanti e due al posteriore. La vettura demo dinamica presenta un singolo motore e una batteria agli ioni di litio derivanti dalla configurazione di Formula E che WAE ha progettato per la categoria corse. La WAE ha affrontato una serie di sfide difficili con il design della Dendrobium, che presenta una sezione centrale a forma di lacrima, componenti di sospensione posteriori esposti e un’apertura unica per tetto e porte. Mantemere le portiere e il leggerissimo tetto chiuso a 200mph sarà una grossa sfida ingegneristica per WAE. La Dendrobium non è ancora stata nella galleria del vento, ma Cluett ha dichiarato che il suo comportamento è stato definito al computer. La carrozzeria posteriore conica lascia ancora spazio per un pacco batteria. Non è possibile mettere la batteria tra le ruote, come sulle Tesla, perché ciò alzerebbe il centro di gravità è quindi probabile che si tratterà di una batteria relativamente piccola da 30-50kWh, piuttosto che da 80-100kWh come sulla Model S. Il gruppo motori sarà impostato per raggiungere i due obiettivi principali del progetto: 200mph di velocità massima e 0-60mph in 2.7sec.

vanda_dendrobium_03

The two-seat ‘petal-roofed’ Dendrobium is the product of Grove-based Williams Advanced Engineering (WAE), whose engineers spent 2016 turning design sketches into the neatly finished concept. The rear-hinging doors and roof lend the supercar its name; their ‘petal-like’ shape mimicking the Vanda orchid, Singapore’s national flower. Dendrobium is an orchid genus. According to Larissa Tan, the boss of Vanda Electrics, the next step is to engineer the Dendrobium for limited production “in the tens, rather than the hundreds”. Production is planned to kick off by 2019. WAE head of programmes Ian Cluett, who is leading the project, had the car built to a running standard. Full details of the electric power train have not been revealed but, to hit 200mph, the Dendrobium will need more than 700bhp, four-wheel drive, a two-speed gearbox and most likely three electric motors — one at the front and two at the rear. The ‘dynamic demonstrator’ features a single motor and a lithium ion battery pack derived from the Formula E set-up that WAE designed for the race series. WAE has been set a number of tough challenges by the Dendrobium’s design, which features a teardrop-shaped centre section, exposed rear suspension components and unique roof/door opening. Locking the doors and lightweight roof shut at 200mph will be a considerable engineering challenge for WAE. The Dendrobium hasn’t been in the wind tunnel yet, but Cluett said its behaviour has been computer-modelled. The tapering rear bodywork also leaves little volume for a battery pack. WAE can’t package the battery between the wheels, Tesla-style, because that would push the centre of gravity too high. As a result, it is likely to feature a relatively small battery pack of 30-50kWh, rather than the 80-100kWh of the Tesla Model S. The power train will be tuned to deliver the project’s two main targets: 200mph and 0-60mph in 2.7sec.  (source www.autocar.co.uk)

vanda_dendrobium_02

Cummins Aeos: truck from the future

cummins-aeos-electric-tractor

Cummins, the giant of engines, has recently presented its own electric semi tractor, as reported by Road Show headline. The concept of Urban Hauler Tractor, also called AEOS shown at its Columbus Technical Center (USA). Few technical information given, except the presence of a 140 kWh battery, which allows an autonomy of about 160 kilometers that can be extended up to 480 km installing some additional batteries. It is therefore a vehicle that is more suitable for city transports, unlike the truck coming soon from Tesla for which it speaks of a basic autonomy between 320 and 480 km. Charging the Cummins AEOS is fast, it will take an hour to recover the full power, and the start of production is expected by 2019. It’s time to see what Elon Musk’s proposal will be.

cummins-aeos_2Cummins, gigante dei motori, ha presentato nei giorni scorsi la propria motrice elettrica per autotreni, come riportato dalla testata Road Show. Si tratta del concept Urban Hauler Tractor, denominato anche AEOS esposto presso il suo centro tecnico di Columbus (USA). Poche le informazioni tecniche diffuse, se non la presenza di una batteria da 140 kWh, che permette un’autonomia di circa 160 chilometri che si può estendere fino a 480 km installando alcune batterie aggiuntive. Si tratta quindi di una motrice più adatta a spostamenti cittadini o comunque abbastanza brevi, a differenza della motrice in studio da Tesla per cui si parla di un’autonomia base compresa tra 320 e 480 km. La ricarica del Cummins AEOS è veloce, servirà un’ora per recuperare l’energia completa, e l’inizio della produzione di serie è attesa per il 2019. Ora resta da vedere quale sarà la proposta di Elon Musk.

Kreisel Evex 910e: electric racer

Kreisel Evex 910e_2Una leggenda delle competizioni trasformata in ecologica super sportiva? Kreisel l’ha fatto, elettrificando un’icona del motorsport: la Porsche 910, automobile che corse in molte competizioni, tra cui alcune edizioni della 24 Ore di Le Mans a fine anni sessanta. In verità non si tratta di un’autentica Porsche 910, Kreisel ha lavorato con la Evex, una marca specializzata nella riproduzione accurata di auto storiche, il risultato è la Kreisel Evex 910e. Questa sportiva elettrica sarà prodotta in 35 esemplari, con un prezzo superiore al milione di euro. Vista la derivazione della sportiva, questa replica elettrica ha prestazioni elevatissime. Il motore eroga 490CV ed è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 53 kWh che permette 350km d’autonomia. L’auto pesa solo 1.100 chilogrammi e riesce a scattare da 0 a 100 chilometri all’ora in soli 2.5 secondi.

Kreisel Evex 910e_1.jpgA legend of the competition turned into a green supersports? Kreisel did it, electrifying an icon of motorsport: the Porsche 910, car raced in many competitions, including some 24 Hours of Le Mans editions at the end of the 60s. The car isn’t a real Porsche 910, Kreisel worked with Evex, a brand specialized in vintage cars replicas, the result is the Kreisel Evex 910e. This electric sports car will be produced in 35 units, with a over a million euro price tag. Considering the sport heritage this car is very powerful. The engine delivers 490CV and is powered by a 53 kWh  lithium-ion battery which allows 350km range. The car weighs only 1.100 kilograms and is able to sprint from 0 to 100km/h in just 2.5 seconds.

Kreisel Evex 910e_3